Premio Tiberio Solis 2017 | comunicazione dei premiati

La Fondazione Terra Mia ha indetto per il nono anno consecutivo il Premio “Tiberio Solis” (medaglia del Presidente della Repubblica per gli anni 2011, 2012, 2013, 2014) in ricordo di una figura storica a cui tanto deve la Città di San Severo, che grazie a lui fu riscattata; un premio che vuole essere un atto di riconoscenza per chi, oggi, ancora tanto si adopera per il bene comune, per portare agli onori nazionali e internazionali la nostra Città, per chi risulta “Essere utile al proprio Paese senza guardare ai propri interessi”, citanto J. Kennedy, per chi si prodiga tra le più alte sfere dei saperi.

Anche quest’anno le segnalazioni sono state aperte a tutti e sono stati più di una cinquantina i nominativi considerati degni di nota per questo premio. Tra questi, sono stati selezionati i nominativi che hanno avuto più segnalazioni e che sono rientrati nella rosa finale.

I candidati al Premio “Tiberio Solis” 2017 sono stati:

Luigi Castiglione è un ex pugile italiano. Campione italiano dilettanti dei pesi minimosca nel 1984 e dei pesi mosca nel 1985 e 1986, fu vicecampione europeo nel 1991 e rappresentò l’Italia alle Olimpiadi di Barcellona del 1992. Pugile professionista dal 1993, conquistò il titolo italiano dei mosca nel 1995 difendendolo in varie occasioni. Nel 1997 e nel 1999 è stato campione mondiale dei supermosca. Nel 2000 conquistò anche il titolo europeo dei pesi gallo. Si ritirò nel 2002. Nel 1998, inoltre, è stato premiato dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro con il collare d’oro al merito sportivo.

Don Nico d’Amicis, Sacerdote Salesiano Cooperatore. Nel 1982 fa ingresso nel Pontificio Seminario Regionale di Molfetta (dove avrà modo di frequentare don Tonino Bello) per compiere gli studi teologici. Nel 1988 è ordinato sacerdote. Nel 1992, dopo aver conseguito la licenza in Teologia Pastorale presso l’Università di Friburgo, rientra in Diocesi di San Severo e gli viene assegnato il compito di creare un centro giovanile in alcuni locali dell’ex Istituto Salesiano. Inoltre viene nomina direttore dell’Ufficio Missionario e assistente spirituale della Comunità Incontro per il recupero dei tossicodipendenti. Attualmente continua ad essere responsabile dell’Epicentro Giovanile.

Fabio Mucilli, architetto. È stato dirigente e coordinatore dell’Area Urbanistica e Attività Produttive del Comune di San Severo, per il quale ha, tra l’altro, curato la redazione del Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana, la realizzazione del Parco Urbano Baden Powell ed il Percorso di Sperimentazione dei Progetti Territoriali del PPTR Puglia. Attualmente è Responsabile del Servizio Pianificazione Strategica, Qualità del Paesaggio e Sviluppo Locale.

EnnioPiccaluga, laureato in Ingegneria elettronica, specializzazione nucleare ed esperto di astronautica, è presidente onorario del Centro Ufologico Mediterraneo. Spesso ospite nelle reti televisive nazionali, scrive articoli per testate scientifiche ed ufologiche. Giornalista, è stato direttore editoriale e responsabile della rivista Area & Scienza di Confine. Ora cura i contenuti della rivista Cufom Magazine. Esperto delle tematiche relative al pianeta Marte, è autore del best seller Ossimoro Marte.

Don Andrea Pupilla, Sacerdote cattolico del clero della Diocesi di San Severo. Nato a San Severo nel 1981, ordinato presbitero nel 2010 e nello stesso anno è nominato direttore della Caritas dove ritrova la modalità vocazionale per esprimere il carisma salesiano, ispirato da un grande educatore: don Bosco. È presente anche all’interno dell’Equipe di Pastorale Giovanile e lavora nell’animazione diocesana  “con cuore salesiano” della Pastorale Giovanile. Attualmente è anche Cappellano del Carcere di San Severo. È tra i più attivi sul territorio nel dare assistenza ed accoglienza ai migranti.

Luca Maria Testa, direttore d’orchestra. Si è specializzato in direzione d’orchestra con i Maestri D. Renzetti, B. Bartoletti, A. Ceccato, Lu-Jia, P. Bellugi, J. Panula, L. Shambadal, N. Samale. Ha debuttato nell’opera lirica con la direzione del Matrimonio Segreto al Teatro Giordano di Foggia nel 2001. Da allora ha diretto: La Traviata, Rigoletto, Il Trovatore, Aida, La Boheme, Tosca, Turandot, Madama Butterfly, Manon Lescaut, Cavalleria Rusticana, Carmen, Marcella, L’elisir d’amore, Pagliacci, Don Giovanni, La serva padrona, Norma, Il barbiere di Siviglia, La Daunia felice. Si è esibito in qualità di direttore d’orchestra in diversi teatri italiani ed esteri.

Il 25 maggio scorso, presso l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo Pestalozzi di San Severo, ha avuto luogo la cerimonia di premiazione della Nona Edizione del Premio “Tiberio Solis”.

Ai premiati e a quanti erano presenti, sono andati i saluti e gli auguri del sindaco di San Severo e Presidente della Provincia di Foggia, avv. Francesco Miglio, e dell’Assessore alla Cultura di San Severo, avv. Celeste Iacovino, attraverso la madrina della cerimonia dal 2011, dott.ssa Elena Antonacci, direttrice del MAT – Museo dell’Alto Tavoliere.

Il premio è stato consegnato al direttore d’orchestra Luca Maria Testa dalla prof.ssa Isabella De Finis dirigente del Liceo “E. Pestalozzi”, con la seguente motivazione: Luca Maria TESTA, direttore d’orchestra e musicista poliedrico, si è dedicato sin da giovanissimo allo studio ed alla promulgazione della cultura musicale, in primis nella sua città natale. Direttore artistico e musicale del Coro e Orchestra “G. Verdi” di San Severo da più di vent’anni, innumerevoli gli eventi del territorio che lo hanno visto guidare formazioni strumentali e corali, in cui è riuscito a portare “sul palco” non solo grandi nomi della Musica, ma anche tanti suoi concittadini, che con lui hanno condiviso la passione per questa Arte. La sua specializzazione, e il suo grande amore, resta l’opera lirica, la cui direzione lo vede conosciuto ed apprezzato in Italia e all’estero.

Anche quest’anno è stato assegnato il riconoscimento “alla memoria” che è andato al maestro Domenico Tota con la seguente motivazione: Domenico TOTA detto Mimì(Corato, 14 marzo 1930 – San Severo, 12 febbraio 2008) è stato un maestro appassionato e instancabile amante della nostra cittadina e della sua storia. Un grande uomo che, nel corso della sua vita,  ha dato tanto a San Severo e ai sanseveresi di tutte le età. Profondo conoscitore di usi, costumi, monumenti e tradizioni  della nostra cittadina, ha sempre offerto se stesso e le sue nozioni in modo assolutamente volontario e disinteressato. Tante attività e iniziative da lui promosse e sostenute, dalle pubblicazioni, alle fotografie, fino ai programmi televisivi.

Il Presidente della Fondazione TerraMia, Armando Niro, dichiara: “nei giorni in cui San Severo torna alla ribalta nazionale per gli ultimi atti criminosi che si sono vissuti in città, noi proviamo a far emergere le positività che esprime questo territorio, segnalando e premiando alcuni dei suoi figli che si prodigano per mantenere alto il buon nome della città a livello nazionale e internazionale”. Mentre la dottoressa Elena Antonacci, direttrice del Mat – Museo dell’Alto Tavoliere, e madrina del Premio Tiberio Solis, dichiara: “L’Edizione 2017 del Premio Tiberio Solis ha evidenziato la notevole connotazione che questa città attribuisce all’arte ed al mondo educativo, due componenti che arricchiscono questa nostra società. Inoltre il Premio Tiberio Solis continua ad essere un faro etico nei confronti dei ragazzi. E, al di là dei premi assegnati, rimane questo il valore fondamentale di questa pregevole manifestazione”.

La Fondazione Terra Mia ringrazia quanti hanno contribuito all’organizzazione del Premio Tiberio Solis, dai soci volontari ai fondamentali sponsor, e invita tutti a visitare il suo portale e profilo facebook da dove è possibile scaricare la brochure del Premio Tiberio Solis con la Storia del Premio, l’estratto del Regolamento e i premiati delle precedenti edizioni, e visionare un’ampia galleria fotografica dell’edizione appena conclusa.

 

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>