Sagra del maiale nero dauno

La Sagra del Maiale Nero Dauno è nata nel 2004 ed anno dopo anno è andata via via crescendo, fino ad arrivare ad essere ripresa dalle telecamere di Rai1 di Festa Italiana e da diverse testate giornalistiche (locali e nazionali) quali: PleinAir, La Gazzetta del Mezzogiorno, L’Attacco, Il Quotidiano di Foggia, Viveur, ecc…

Ogni anno la festa si articola intorno ad un momento di studio-confronto (tavola di studi, convegno, presentazione libri), al Torneo dei Giochi Antichi, al Concorso d’Idee “Per la conservazione e promozione della tradizione locale legata alla figura di sant’Antonio abate, taumaturgo e protettore degli animali domestici”, al Mercatino del Gusto e al Symposium, un intero pranzo con piatti rigorosamente a base di maiale nero abbinato di volta in volta ad altri prodotti tipici.

Negli ultimi anni, seguendo la tradizione storica-religiosa e culturale che unisce il maiale a sant’Antonio abate, si è deciso di organizzare la festa proprio in occasione di tale ricorrenza, il 17 gennaio. E proprio approfondendo il legame tra il santo taumaturgo e l’animale “impuro” si è giunti alla pubblicazione di un libro “Sacro e profano. Sant’Antonio Abate ed il maiale” ed. Grenzi, che racchiude, grazie al lavoro dell’antropologa Marina Niro ed alla collaborazione della Fondazione Terra Mia e dell’Arciconfraternita di Sant’Antonio Abate, le tradizioni legate a questo strano “abbinamento” partendo da una lettura generale e declinando nello specifico le tradizioni di San Severo e dintorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *