A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Regolamento Premio “Tiberio Solis”

REGOLAMENTO

PREMIO “TIBERIO SOLIS”

Ottava Edizione

2016

 

La Fondazione Terra Mia è una realtà della Provincia di Foggia, con sede a San Severo, che opera dal 1997 per la promozione e la valorizzazione del territorio.

Per l’ottavo anno consecutivo, la Fondazione Terra Mia ha deciso di indire un premio in ricordo di una figura storica a cui tanto deve la Città di San Severo, Tiberio Solis appunto. Grazie a lui San Severo fu riscattata nel XVI sec.

Su questo insigne cittadino si legge: “Nello stesso anno 1521 Carlo V, con pretesto di aver bisogno di danaro, vendette la nostra Città per 40,000 ducati (L. 170.000), a Ferrante De Capua, Duca di Termoli. Eccone la decisione tradotta: “Viste le lettere emanate da Cesare, e dalla Maestà Cattolica, e le vendite della città di Termoli e della Terra di San Severo, i privilegi e i procuratori uditi pienamente, decretiamo la pienezza del potere della quale serve a Sua Maestà dovere e potere valersi nel vendere la detta città e la Terra, non ostante i privilegi. Dato in Castelnuovo, Napoli, il giorno 26 Settembre 1521”.

Tale documento fu dichiarato dai contemporanei contro il diritto naturale delle genti. Ma c’era chi difendeva la nostra Città col cuore e con le opere e costui era il Sindaco di Sansevero, Tiberio Solis. Egli, prima che il Duca s’impossessasse della Città, andò a Worms, per presentare i certificati di Roberto e di Giovanna I d’Angiò, che l’avevano dichiarata Regia. L’imperatore rinviò l’istanza al Vicerè, ma benché le ragioni fossero valide, si sentenziò che la vendita era ben fatta!…

Allora Tiberio Solis, visto inutile ogni tentativo, si offrì di comprare lui la Città per 42,000 ducati (L. 177,500) per cui San Severo il 9 maggio 1522 fu dichiarata perpetuamente Regia ed inalterabile per il sacrificio e l’amore del Sindaco Tiberio Solis” daElvira Azzeruoli, “Un po’ di folklorismo paesano” Napoli, 1934.

Il premio vuole essere un atto di riconoscenza per chi, oggi, ancora tanto si adopera per il bene comune, per portare agli onori nazionali e internazionali la nostra Città, per chi risulta “Essere utile al proprio Paese senza guardare ai propri interessi” J. Kennedy, per chi si prodiga per il bene comune tra le più alte sfere dei saperi, così abbiamo indetto il Premio Tiberio Solis che, dal 2011 al 2014, ha ottenuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.

 

Il Premio Tiberio Solis, dal 2015, viene assegnato ad una personalità ancora vivente e ad una personalità scomparsa definita “alla memoria”.

Il Premio è diviso in due fasi.

Prima Fase: SEGNALAZIONI.

Durante la prima fase chiunque può fare la segnalazione di persone sanseveresi (di nascita o di adozione) ritenute meritevoli del Premio.

Ogni segnalatore può indicare sia una personalità ancora vivente sia una personalità scomparsa (non è obbligatorio fare per forza le due segnalazioni, ma può indicare anche solo una personalità) e la motivazione della segnalazione.

La Segreteria del Premio, in questa fase, si limita a raccogliere le segnalazioni ed a verificare se le segnalazioni ricevute siano effettivamente meritevoli.

Per l’ottava edizione del Premio Tiberio Solis le segnalazioni potranno essere fatte dal giorno 8 febbraio (compreso) fino al giorno 29 aprile (compreso).

Le segnalazioni potranno essere fatte:

1)     personalmente recandosi presso la sede della Fondazione TerraMia o delle Associazioni affiliate ad essa,

2)     con sms al numero 342.1217775,

3)     con email all’indirizzo fondazioneterramia@gmail.com,

4)     su Facebook con messaggio privato inviato al Profilo della Fondazione TerraMia (https://www.facebook.com/fond.terramia).

 

Seconda Fase: FINALISTI – ASSEGNAZIONE DEL PREMIO.

La prima fase del premio si chiude con l’indicazione delle personalità che hanno ottenuto maggiori segnalazioni (3 “viventi” e 3 “alla memoria”) che diventano, ufficialmente, candidati al Premio.

In questa fase la Segreteria ha il compito di comunicare alla Commissione Giudicatrice la rosa dei nomi delle tre personalità (con una motivazione) che hanno ottenuto il maggior numero di segnalazioni sia per le personalità ancora viventi sia per le personalità scomparse.

Contestualmente la Segreteria del Premio richiede ai membri della Commissione Giudicatrice di indicare una preferenza, sia per i viventi sia per i scomparsi, dalla rosa dei nomi.

Per l’ottava edizione 2016 del Premio le indicazioni dei membri della Commissione Giudicatrice dovranno pervenire entro l’11 maggio 2016.

Da questa edizione 2016 saranno resi pubblici (con comunicati stampa, brochure o altro) solo i nominativi relativi alla rosa dei candidati viventi.

La Commissione Giudicatrice è composta da cinque membri della Fondazione TerraMia, dal Presidente della Fondazione TerraMia, dai premiati (o eredi dei premiati) di tutte le precedenti edizioni, dall’Assessore alla Cultura del Comune di San Severo e dal Sindaco del Comune di San Severo.

Qualora vi fosse un giudizio pari, il voto del Presidente della Fondazione TerraMia varrà doppio.

La cerimonia di Premiazione per l’ottava edizione avverrà mercoledì 18 maggio p.v. presso la sala conferenze del Liceo Polivalente “Pestalozzi, sita in San Severo alla via Adda.

Madrina della Cerimonia sarà la dott.ssa Elena Antonacci, direttrice del MAT – Museo dell’Alto Tavoliere.

La Cerimonia sarà aperta a tutti.

VAI ALLA PAGINA PRINCIPALE DEL PREMIO

Edizione 2016

Regolamento

Concorso d’Idee

Edizione 2009

Edizione 2010

Edizione 2011

Edizione 2012

Edizione 2013

Edizione 2014

Edizione 2015