ed. 2013

Sabato 13 aprile, presso l’Auditorium del MAT – Museo Alto Tavoliere, ha avuto luogo la premiazione della V edizione del Premio “Tiberio Solis”.
Il premio, che vanta il patrocinio del Comune di San Severo e della Presidenza della Repubblica, è stato consegnato ex aequo, alla presenza dei mass media, di alcune scolaresche, di diverse realtà associative locali e di tanti convenuti, al dott. Dino La Pietra (alla memoria) e al prof. Pasquale Corsi.

foto premiazione LA PIETRAIl premio al dott. Dino La Pietra è stato consegnato dalla dott.ssa E. Antonacci ed è stato ritirato dalla madre e dalla sorella del compianto oncologo. La motivazione recita: “nato a San Severo, ha dedicato la sua breve vita alla professione svolta con passione e dedizione fino alla nomina di Direttore Sanitario presso l’Istituto Oncologico Europeo. Ha sempre offerto, a quanti, e con particolare sensibilità ai sanseveresi, sofferenti si recavano a Milano per le cure della malattia del secolo, conforto, preparando e indicando le vie più idonee e dando accoglienza e amore ai sofferenti lontani dalle proprie famiglie e che in Lui vedevano un faro nel buio della loro malattia”.

premiazione CorsiIl premio al prof. Pasquale Corsi è stato consegnato dall’arch. Pasquale Mininno ed è stato ritirato dal prof. Corsi in persona. La motivazione recita: “nato a San Severo, dove ha frequentato il locale Liceo Classico, è Professore Ordinario di Storia Medievale e Storia Bizantina presso l’Università di BARI e ha tenuto corsi nella neonata Università di Foggia. Nella sua lunga carriera accademica ha pubblicato volumi di rilevanza nazionale sul periodo medievale della nostra regione e dell’Italia meridionale. Ha compiuto accurate ricerche sulla storia medievale di San Severo, di cui è il più accreditato studioso”.

Ai premiati e a quanti erano presenti, i saluti e gli auguri del sindaco Savino in un video messaggio (per motivi istituzionali era a Bruxelles).
La Fondazione Terra Mia ringrazia quanti hanno contribuito all’organizzazione ( Dora, Raffaele, Marina, la famiglia Bandini, lo staff del MAT – Museo Alto Tavoliere, i membri della giuria, gli sponsor e quanti hanno effettuato la segnalazione) e invita tutti all’edizione 2014.

 

VAI ALLA PAGINA PRINCIPALE DEL PREMIO