A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Assegnazione Orti Sociali

foto orti sociali
cheap oakley sunglasses
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hai voglia di mangiare sano? Vuoi essere sicuro di ciò che mangi?
Vuoi cimentarti con l’autoproduzione?
Beh, ora puoi!
La risposta è a portata di mano!
Da quest’anno puoi affittare un’aiuola e curare il tuo orto.
Aiuole disponibile a partire da 50 mq!
Due aiuole verranno messe a disposizione gratuitamente (una agli under 30 ed una agli over 65).
Per l’assegnazione delle aiuole gratuite si terrà in considerazione l’ordine di arrivo della domanda e previa verifica dei requisiti per la gestione.
Per info e costi scrivici a fondazioneterramia@gmail.com o chiamaci al 368.7766862.
http://www.airmaxrunningsneaker.com
 

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

 

FONDAZIONE TERRAMIA
ORTI SOCIALI
REGOLAMENTO

Le coltivazioni ortive sviluppate negli orti sociali della Fondazione TerraMia non hanno scopo di lucro, forniscono prodotti da destinare al consumo familiare, permettono un sano impiego del tempo libero, facilitano occasioni di incontro per iniziative ricreative, culturali e sociali, favoriscono il recupero di un rapporto diretto e attivo con la natura e la trasmissione di conoscenze e tecniche naturali di coltivazione, nonché il recupero della cultura legata alle antiche tradizioni rurali.

Date le finalità perseguite con la politica degli orti sociali, in nessun caso potranno rinvenirsi le categorie giuridiche di cui alle normative agrarie in tema di imprenditore agricolo o coltivatore diretto, con esclusione della normativa dettata in tema di prelazione agraria, di durata minima legale dei contratti agrari e del ricorso alla specifica tutela giurisdizionale prevista in tema di contratti agrari.

AREE DESTINATE AD ORTI SOCIALI
Le aree destinate ad orti sociali sono di proprietà della Fondazione TerraMia.
Le aree destinate ad orti sociali sono individuate dal Presidente della Fondazione TerraMia.

ASSEGNATARI
Gli appezzamenti di terreno destinati ad orti sociali sono assegnati in gestione a persone maggiorenni residenti nella Città di San Severo che ne fanno richiesta, secondo quanto disposto dal presente Regolamento.

DIMENSIONI E SUPERFICI STANDARD DI OGNI APPEZZAMENTO
Ogni appezzamento avrà le dimensioni di 50 mq.
Gli assegnatari dovranno garantire in ciascun appezzamento il passaggio per l’accesso agli altri assegnatari.
Il ricovero attrezzi è gestito dalla Fondazione TerraMia.
La zona di compostaggio è quella comune indicata dalla Fondazione TerraMia.

DURATA E REGIME DELL’ASSEGNAZIONE
L’assegnazione ha durata annuale.
Alla scadenza, l’assegnatario dovrà rilasciare il terreno libero da persone e cose, mentre rimarranno a beneficio del fondo le eventuali migliorie apportate durante il periodo della concessione, senza che la Fondazione TerraMia sia tenuto a corrispondere indennità o compenso alcuno.
L’appezzamento assegnato non è cedibile né trasmissibile a terzi a nessun titolo. L’assegnatario non potrà in nessuna forma subaffittare il terreno affidatogli.

OBBLIGHI DELLA FONDAZIONE TERRAMIA
Sono compiti della Fondazione TerraMia
a) individuazione, l’orientamento e la suddivisione delle aree in lotti minimi corrispondenti a quelli tipici locali;
b) consulenza in materia di tecniche agrarie;
c) ricerca sul mercato dei semi e piante da coltivare al prezzo più conveniente per gli assegnatari, che saranno tenuti al pagamento di tale materiale;
d) esprimere un parere di conformità ed autorizzare eventuali manufatti di natura provvisoria per ricovero attrezzi nonché serre;
e) esprimere un parere di conformità ed autorizzare la recinzione dell’area e all’utilizzo di filo spinato;
i) fornire ogni utile informazione a mezzo del sito internet della Fondazione TerraMia (www.fondazioneterramia.org).

OBBLIGHI DEGLI ASSEGNATARI
1. Gli assegnatari degli appezzamenti sono singolarmente obbligati a rispettare tutte le norme previste dal presente Regolamento ed in particolare a:
a) mantenere l’orto assegnato in uno stato decoroso;
b) non tenere animali di qualsiasi specie;
c) tenere puliti da erbacce e altro i passaggi secondari tra un lotto minimo e l’altro del proprio orto;
d) non costruire baracche o altre costruzioni ed utilizzare solo i servizi messi a disposizione della Fondazione TerraMia o da questo autorizzati;
e) rispettare il presente regolamento e attenersi alle disposizioni della Fondazione TerraMia;
f) non consentire in alcun modo l’accesso sull’area a terzi estranei alle politiche di assegnazioni di cui al presente regolamento, salvo espressa autorizzazione del concedente;
g) non coltivare piante proibite dalla legge;
h) non utilizzare prodotti fertilizzanti o qualsiasi altro prodotto e praticare, a riguardo, le direttive “Madre Natura” biodinamiche impartite dalla Fondazione TerraMia;
i) di privilegiare l’utilizzo di tecniche che valorizzino la fertilità del suolo con la rotazione delle colture;
l) utilizzare, di preferenza, la tecnica del compostaggio per lo smaltimento degli scarti di coltivazione e per la fertilizzazione del terreno
m) munirsi, per la coltivazione, di attrezzatura personale;
n) riconsegnare il lotto con urgenza a fine concessione o dopo la rinuncia totale all’orto assegnato;
o) consentire la libera circolazione pedonale lungo i passaggi principali e secondari;
p) non cambiare l’orientamento dei lotti minimi, né i passaggi secondari tra un lotto minimo e l’altro;
q) non dare molestia al vicinato;
r) di non richiedere la qualifica di coltivatore diretto in vigenza del contratto di assegnazione e di non esercitare in alcun modo attività commerciale o finalizzata al lucro collegata alla coltura degli orti sociali;
s) fornire un valido indirizzo di posta elettronica al quale potranno essere inviate ogni comunicazione ed aggiornarsi costantemente sul sito internet www.fondazioneterramia.org su tutte le direttive impartite dal concedente.
2. Gli assegnatari, in quanto responsabili della soluzione dei problemi comuni dell’area ortiva, hanno altresì l’obbligo di provvedere, di comune accordo:
a) a tenere puliti da erbacce ed altro i passaggi pedonali principali e le aree comuni frequentate (ad esempio: compostaggio, ecc.);
b) a provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei ricoveri attrezzi collettivi (verniciature, piccole riparazioni. ..), con materiali forniti dalla Fondazione TerraMia;
c) a provvedere alle potature delle siepi di recinzione e degli alberi messi a dimora, nonché alla manutenzione della recinzione eventualmente autorizzata dalla Fondazione TerraMia;
3. Tutti i costi derivanti dalle attività di cui al precedente comma 2 saranno ripartiti in quote proporzionali fra tutti gli assegnatari, in riferimento al numero di lotti minimi assegnati.

TARIFFA
Gli assegnatari degli appezzamenti corrispondono una tariffa pari ad € 50,00 annui, suscettibile di aggiornamento da parte della Fondazione TerraMia;
Il pagamento deve essere effettuato al momento dell’assegnazione.

ACQUA
1. La Fondazione TerraMia s’impegna a fornire l’acqua necessaria per l’irrigazione;
2. I costi relativi alla fornitura dell’acqua ad uso irriguo sono a carico dell’assegnatario;
3. l’assegnatario s’impegna a usare per l’irrigazione l’acqua fornita dalla Fondazione TerraMia secondo criteri di economicità e sufficienza;
4. l’assegnatario s’impegna a sostenere le spese di manutenzione degli impianti di irrigazione in quota parte.

REVOCA DELL’ASSEGNAZIONE
1. La revoca dell’assegnazione potrà avvenire nelle seguenti ipotesi:
a) per sopravvenuta ed accertata impossibilità dell’assegnatario a proseguire nella coltivazione dell’orto;
b) per il mancato pagamento delle spese comuni e della tariffa;
c) per inadempimenti agli obblighi di cui al presente Regolamento e alle altre disposizioni impartite dalla Fondazione TerraMia;
d) per il commercio delle produzioni degli orti.
2. La Fondazione TerraMia si riserva inoltre la facoltà di revocare le assegnazioni per sopravvenute ragioni di pubblico interesse, dando un preavviso agli assegnatari di almeno tre mesi, senza indennizzo dei frutti eventualmente pendenti.

RESPONSABILITÀ
1. La Fondazione TerraMia declina ogni responsabilità per eventuali infortuni o danni o furti a persone o/e cose all’interno degli orti sociali, derivanti dall’attività svolta negli stessi da parte degli assegnatari, dall’uso di attrezzi e strumenti e dalla presenza degli animali.

VIGILANZA
Le funzioni di controllo e vigilanza sul rispetto delle disposizioni del presente Regolamento sono svolte dai competenti della Fondazione TerraMia e dagli assegnatari stessi.

NORME FINALI
Per quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento si applicano le norme di legge e dei regolamenti che disciplinano l’attività della Fondazione TerraMia, con espressa indicazione anche nelle scritture private che interverranno fra concedente ed assegnatari degli orti che nelle more potrebbe sopravvenire una nuova regolamentazione.

 

 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>